Via P. Rubens 22, Milano

Telefono: 02/40090771

Stock Option e Dividendi Esteri
Stock-Option-e-Dividendi-Esteri

Le stock option costituiscono uno strumento di incentivazione retributiva e di fidelizzazione della forza lavoro di un’azienda.

Attraverso l’assegnazione di stock option, la società offre ad un dipendente il diritto (opzione) ad acquistare un proprio pacchetto azionario in un arco temporale futuro prestabilito e ad un prezzo predeterminato.

In un piano di stock option possono pertanto essere distinti i seguenti momenti fondamentali:

  • il  diritto di opzione, ovvero il momento in cui il beneficiario riceve un diritto a divenire azionista della società datrice di lavoro. In questo momento viene anche il fissato il c.d. strike price, ovvero il prezzo di esercizio;
  • il periodo di maturazione intercorrente dall’offerta dell’opzione al termine iniziale per la sua esercitabilità, la quale, a sua volta, può essere diluita nel tempo;
  • la data in cui viene effettivamente esercitato il diritto di opzione e quindi l’azione viene effettivamente acquisita alle condizioni fissate nella fase del diritto di opzione.

Nella prima fase di attribuzione del diritto (granting) non si manifesta alcun fenomeno imponibile, mentre nel momento in cui esercita il diritto, il beneficiario pagherà di regola un prezzo (strike price) inferiore al valore in quel momento del titolo sottostante.

Poiché il beneficio deriva dalla condizioni di lavoratore subordinato (o assimilato nel caso di amministratori), deve essere considerato a tutti gli effetti come reddito di lavoro dipendente, per il principio di onnicomprensività secondo cui tutte le somme e i valori che il dipendente riceve in relazione al rapporto di lavoro, costituiscono reddito di lavoro dipendente (art. 51 Tuir).

Pertanto, quando il dipendente riceve azioni a fronte della partecipazione ad un piano di stock option, la differenza tra il valore normale dei titoli al momento dell’esercizio dell’opzione ed il prezzo pagato dal lavoratore (strike price), si configura come reddito di lavoro dipendente, da assoggettare alla normale tassazione Irpef.

In particolare i soggetti possessori di stock options sono tenuti a prestare particolare attenzione al regime fiscale di tassazione delle stesse, attraverso la corretta compilazione del quadro RW, il modello di Dichiarazione dei Redditi per le Persone Fisiche.  

Chi deve presentare la dichiarazione? Chi invece ne è esentato? Come calcolare il reddito imponibile?